domenica 26 Maggio 2024
19.6 C
Catania

Pandora: Sammartino sarà sentito oggi

correlati

Il parlamentare si è detto “sereno e certo che emergerà la totale estraneità ai fatti, risalenti a cinque anni fa e che con stupore leggo mi vengono contestati”

Sarà interrogato questa mattina dal gip del Tribunale di Catania Carla Aurora Valenti il deputato regionale Luca Sammartino, ormai ex vicepresidente della Regione siciliana, indagato per corruzione aggravata dalla Procura di Catania nell’ambito dell’inchiesta Pandora su presunte infiltrazioni mafiose nel Comune di Tremestieri Etneo.

Come annunciato dal suo legale, l’avvocato Carmelo Peluso, Sammartino risponderà nell’interrogatorio di garanzia. Il politico è stato sospeso dal giudice da incarichi pubblici per un anno.

Il parlamentare si è detto “sereno e certo che emergerà la totale estraneità ai fatti, risalenti a cinque anni fa e che con stupore leggo mi vengono contestati”. Sammartino è indagato per due casi di corruzione. Il primo è avere favorito il proprietario di una farmacia a Tremestieri Etneo impegnandosi nell’impedire l’apertura a un suo concorrente.

Il secondo caso riguarda due Carabinieri del nucleo di Polizia giudiziaria della Procura di Catania, uno in servizio e l’altro in aspettativa che avrebbero fornito notizie su eventuali indagini nei suoi confronti e ‘bonificato’ da eventuali ‘cimici’ la sede della sua segreteria.

Il militare ancora in servizio, avrebbe risposto alle domande del gip. Dove avrebbe detto di aver commesso una leggerezza, ma non mai incassato soldi e che lo avrebbe fatto fuori gli orari di servizio.

Ieri è stato sentito anche l’ex poliziotto ed ex sindaco di Tremestieri Etneo Santi Rando che che rigettato le accuse poste, e Pietro Alfio Cosentino, secondo l’accusa referente del clan Santapaola – Ercolano che non ha risposto alle domande, ma ha contestato anche lui le accuse. Sentiti anche Puccio Monaco, Giovanni Naccaro, Paolo Di Loreto e Mauro Ronsisvalle attualmente ai domiciliari.

 

Latest Posts

Ultim'ora