martedì 27 Settembre 2022
20.4 C
Catania

Ricerca biotecnologica e innovazione, Expolab al via il 21 settembre presso la Torre Biologica

correlati

contenitore di eventi scientifici con l’obiettivo di creare sinergia tra aziende, ricercatori e utilizzatori

Dal 21 al 30 settembre, la Torre Biologica dell’Università di Catania si trasforma in un contenitore di eventi scientifici con l’obiettivo di creare sinergia tra aziende, ricercatori e utilizzatori, rispondendo al meglio alla reale esigenza della ricerca di generare nuove conoscenze e nuovi talenti. Il progetto Expolab, con il patrocinio dell’Università di Catania, e con il contributo organizzativo della Vera Salus srl Divisione Scientifica, affronterà quattro tematiche nello specifico: SmartBiotech, SmartLab, SmartChem e Smart Safetylab.

“Expolab2022 è un progetto di coesione tra aziende, ricercatori e clinici e rispecchia la reale esigenza che ha la ricerca biotecnologica, con il laboratorio e la clinica, di generare nuove conoscenze e nuovi talenti “,  spiega il dott. Giuseppe Pitari, General Manager e socio fondatore di Vera Salus srl.

“La partecipazione di un pubblico specializzato sempre più competente e numericamente rilevante, di relatori e chairman di altissimo profilo e di qualificate aziende a carattere nazionale e internazionale che presenteranno le migliori tecnologie di prodotti e servizi, fanno sì che Expolab2022 si configuri come il più grande EXPO della ricerca scientifica e dell’innovazione nel Sud Italia”.

Mercoledì 21 settembre, alle ore 14.30, saranno inaugurate le due aree scientifiche SmartBiotech e Smartlab.

Smartbiotech con il coordinamento scientifico del Professore Giovanni Li Volti, ordinario di Biochimica Università di Catania, affronterà le tematiche sul futuro in Genetica, sulla ricerca molecolare, sulle tecnologie diagnostiche e l’Oncologia clinica sperimentale. Ospiti dell’area saranno: Francesco Salvatore, Professore ordinario di Biochimica Clinica presso la Facoltà di Medicina “Federico II” Università degli Studi di Napoli e Direttore scientifico del Centro Interuniversitario tra Atenei “Federico II” Napoli, Chieti, Pescara e Roma – Tor Vergata per lo Studio di Malattie Genetiche Multifattoriali; il Professore Liborio Stuppia del dipartimento di Scienze Psicologiche, della Salute e del Territorio- Università degli Studi di Chieti; il Professore Luca Tiberi del dipartimento di Biologia Cellulare, Computazionale e Integrata (CIBIO), Università degli Studi di Trento.

L’area Smartlab è coordinata dal Professore Guido Scalia, Direttore Laboratorio Analisi P.O. Rodolico, A.O.U. Policlinico Vittorio Emanuele. Tra gli argomenti affrontati: l’innovazione tecnologica nella gestione delle malattie infettive, la diagnostica molecolare in anatomia patologica, la cromatografia e la spettrometria di massa in applicazioni cliniche. Tra gli ospiti: Giuseppe Castaldo, Professore ordinario presso il centro Ingegneria genetica Università degli studi di Napoli; il Professore Pierangelo Clerici, direttore del dipartimento di Medicina di laboratorio e biotecnologie diagnostiche presso l’Ospedale di Legnano (MI) e presidente nazionale Amcli; il dott. Filippo Fraggetta, primario del servizio di Anatomia patologica presso l’ospedale “Gravina” di Caltagirone Asp Catania e presidente nazionale Siapec (Società italiana anatomia patologica e citologia diagnostica).

In ciascuno degli eventi in programma saranno coinvolti 80 chairman, impegnati in 40 sessioni di approfondimento tematico. Prenderanno parte al progetto numerose aziende internazionali e nazionali.

Il programma completo delle singole aree tematiche: https://www.expolab2022.com/eventi/

Latest Posts

Ultim'ora