domenica 26 Maggio 2024
15.4 C
Catania

Ruba al supermercato e investe un poliziotto libero dal servizio, arrestato

correlati

Gli agenti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Catania, hanno tratto in arresto un uomo per rapina impropria, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni e porto di oggetti atti ad offendere.

L’uomo si era recato in un supermercato del quartiere Nesima quando, dopo aver preso alcuni prodotti, ha tentato di darsi alla fuga. È stato prontamente fermato dai dipendenti del negozio che lo hanno invitato a svuotare lo zaino dove aveva occultato la refurtiva.

A quel punto l’uomo ha provato ad eludere il controllo ma, accortosi che il personale addetto alla sicurezza aveva già chiamato la Polizia di Stato, si è dato alla fuga disfacendosi della refurtiva.

Un poliziotto della Questura di Catania, libero dal servizio, accortosi dell’accaduto è intervenuto per fermarlo. Il fuggitivo, una volta salito in auto, ha provato ad allontanarsi ma il poliziotto, che nel frattempo di era qualificato, si è posizionato davanti al veicolo, intimandogli di arrestare la marcia.

Nonostante la presenza dell’agente, l’uomo ha proseguito la marcia investendo il pubblico ufficiale, facendolo rovinare a terra. Nonostante fosse ferito, il poliziotto è riuscito ad annotare il numero di targa fornendolo alla Sala Operativa della Squadra Volanti.

L’auto è risultata intestata ad una società di autonoleggio. Tuttavia, le tempestive indagini della Squadra Volanti hanno consentito di localizzare il fuggitivo che è stato bloccato a bordo del veicolo. A seguito di perquisizione all’ interno dell’auto sono stati rinvenuti 2 grossi coltelli.

L’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza del supermercato ha inoltre permesso di ricostruire le diverse fasi del ferimento. A quel punto gli operatori della Squadra Volanti, insieme al poliziotto ferito, hanno eseguito l’arresto dell’uomo, un 39enne catanese, che è stato denunciato anche per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Su disposizione del Pubblico Ministero è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Piazza Lanza.

 

Latest Posts

Ultim'ora