giovedì 29 Febbraio 2024
10.1 C
Catania

Vertice Codacons con il ministro della Salute Schillaci

correlati

operatività delle strutture pubbliche anche nei festivi, nelle ore serali e notturne

Si è svolto ieri  l’incontro tra il Ministro della Salute Orazio Schillaci e Codacons, Codacons Medici e  società scientifica Artemisia. Durante la riunione è intervenuto il Segretario Nazionale del Codacons, Francesco Tanasi, che ha guidato la delegazione.

Schillaci – Tanasi

Tanasi ha parlato del problema delle liste d’attesa, dicendo che la gente è ormai rassegnata e così chi può si rivolge ad un mercato privato ma a costi notevoli. Il Segretario Nazionale ha proposto quali soluzioni: l’operatività delle strutture pubbliche anche nei festivi, nelle ore serali e notturne; il rafforzamento del settore convenzionato esterno senza limiti di budget fino all’azzeramento delle liste ed il rafforzamento del CUP interaziendale con centralizzazione delle prenotazioni.

Inoltre, Tanasi ha chiesto l’eliminazione del numero chiuso nelle facoltà di medicina ed ha posto l’accento sulle attese interminabili nei Pronto Soccorso; attese sfibranti che sfociano spesso in reazioni di violenza e di conflittualità con gli operatori. La parola è poi passata al Dott. Nino Rizzo, presidente del Codacons Medici, che si è occupato dell’abolizione temporanea del regime di incompatibilità per medici e infermieri, volto ad evitare il blocco delle prestazioni e la chiusura di reparti pubblici e privati convenzionati, in cui non possono più essere garantiti gli standard stante la carenza di medici e infermieri e della realizzazione in tempi precisi e con i fondi del PNRR delle case di comunità e degli ospedali di comunità.

E’, poi, intervenuto l’avvocato Bruno Messina, Vice Presidente Codacons Sicilia, che ha rivolto l’attenzione su talune criticità locali, quali la chiusura del Presidio Territoriale d’Emergenza di Pachino e del reparto di cardiochirurgia pediatrica dell’Ospedale di Taormina. Per entrambi, ha ricordato l’avvocato Messina, il Codacons ha avviato una campagna di sensibilizzazione e la battaglia del Codacons sembra dare i suoi frutti, poiché pare che dette strutture non chiuderanno i battenti. E’ altresì intervenuto il Presidente di Artemisia, dott. Marcello Scifo, che ha evidenziato la problematica dell’avvio e dell’implementazione delle case di comunità con potenziamento dei medici di famiglia. Infine, il Ministro Schillaci si è detto disponibile alle proposte e istanze ricevute e pronto ad acquisire un dossier del Codacons, che presto incontrerà a Roma.

Latest Posts

Ultim'ora