giovedì 18 Agosto 2022
26.3 C
Catania

Ssc, a Villa San Saverio uno ‘stage’ per la preparazione alla finale delle Olimpiadi di Matematica

correlati

La Scuola Superiore di Catania apre le sue porte a 39 studenti che si apprestano a sostenere la finale nazionale delle Olimpiadi di Matematica, in programma dal 5 all’8 maggio a Cesenatico.

Riprendendo una consuetudine interrotta nel 2020 a causa della pandemia, la Scuola di eccellenza dell’Ateneo catanese e l’Associazione Allievi Ssc organizzano nei prossimi giorni, dal 28 al 30 aprile, uno stage di preparazione per la finale di Olimat, la manifestazione nata nel 1983 e organizzata dall’Unione Matematica Italiana su incarico del Ministero dell’Istruzione: si tratta di gare, individuali e a squadre, rivolte ai ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado che hanno come obiettivo la soluzione di particolari problemi matematici.

Nella sede di Villa San Saverio e, da remoto, tramite la piattaforma MSTeams, gli studenti selezionati – provenienti da sedici scuole siciliane ma anche da alcuni istituti della Calabria e della Basilicata – seguiranno lezioni e faranno esercitazioni, con l’aiuto di tutor, su argomenti quali Algebra, Teoria dei Numeri, Geometria, Combinatoria e varie altre branche della disciplina, coniugando conoscenze teoriche e pratiche, per poter ben figurare alla fase finale di Olimat.

A Cesenatico sarà loro richiesto di escogitare tecniche creative per risolvere problemi mai visti prima e ideare nuove dimostrazioni. Lo scopo della competizione è quello di avvicinare gli studenti al tipo di problem-solving che un matematico di professione incontra nel suo lavoro, mostrando loro una matematica diversa e più interessante che non quella in cui bisogna applicare meccanicamente formule. I migliori sei studenti andranno poi a formare la squadra italiana alle Olimpiadi Internazionali della Matematica, che dal 1959 vengono organizzate ogni anno in una nazione diversa, con concorrenti da più di 100 Paesi.

«Gli studenti che abbiamo invitato per lo stage – spiega il presidente della Ssc, Daniele Malfitana – sono già studenti di talento, che hanno superato brillantemente le fasi d’istituto e distrettuale della competizione e conquistato il palcoscenico nazionale. A loro offriamo in maniera gratuita un ‘training’ specifico, altamente qualitativo, oltre al materiale didattico e al servizio di mensa. Ma soprattutto, nei giorni dello stage, avranno la possibilità di poter conoscere da vicino la nostra realtà: la Scuola Superiore di Catania è, infatti, un centro universitario residenziale di Alta Formazione dell’Ateneo, che garantisce una formazione integrativa al pari di tutte le altre Scuole Superiori universitarie, e a cui si viene ammessi dopo un rigoroso concorso basato esclusivamente sul merito. Un allievo della Ssc è uno studente dell’Università di Catania che ha la possibilità di vivere e studiare in un ambiente stimolante, usufruendo di vitto e alloggio gratuiti nel campus universitario di Villa San Saverio».

Latest Posts

spot_img
spot_img

Ultim'ora