giovedì 25 Aprile 2024
8.7 C
Catania

Giornata internazionale della Donna, tre iniziative di Unict

correlati

Al centro degli incontri l’eguaglianza di genere nel mondo del lavoro, benessere prevenzione e sostenibilità, interventi di contrasto alla violenza sulle donne anche nell’ottica degli obiettivi di Agenda 2030

L’Università di Catania in campo per la Giornata internazionale della Donna, con tre iniziative incentrate sui temi dell’eguaglianza e la parità di genere, l’empowerment femminile, il contrasto contro la violenza sulle donne.

A partire dalle 8,15, venerdì 8 marzo alle 8.15, nell’aula magna della Torre Biologica “F. Latteri”, si terrà l’incontro “Eguaglianza di genere nella carriera accademica e in sanità: impatto globale e locale”, aperto dagli interventi del rettore Francesco Priolo, del direttore generale Corrado Spinella, della delegata del alle Pari opportunità Adriana Di Stefano e della presidente del Comitato Unico di Garanzia Germana Barone, seguiti dai responsabili dei quattro dipartimenti che afferiscono alla Scuola di Medicina, coordinata dal prof. Pietro Castellino: Lucia Frittitta (Medicina clinica e sperimentale), Pierfrancesco Veroux (Chirurgia Generale e Specialità Medico Chirurgiche), Maria Angela Sortino (Scienze Biomediche e Biotecnologiche), e Antonella Agodi (Scienze Mediche, Chirurgiche e Tecnologie Avanzate “G.F. Ingrassia”).

Alle 10 prenderà il via la tavola rotonda “Eguaglianza di genere nella carriera accademica e in sanità”, moderata dalla giornalista Adelaide Barbagallo, con i contributi di Filippo Caraci (Dsfs e componente CUG), Mariagrazia Militello (Giurisprudenza), Daniela Puzzo (Biometec), Renata Rizzo e Giovanna Russo (Medclin) e Francesca Verzì (Ufficio del Nucleo di Valutazione e componente CUG). Concluderà la giornata il dibattito su “Equità di genere ed empowerment femminile in sanità”, moderato dalla giornalista Valeria Nicolosi, con docenti, studenti e studentesse, dottorandi e specializzandi. Conclusioni di Rita Maria Elisa Barone (delegata alle Pari opportunità, Medclin), Caterina Ledda (delegata alla Terza Missione, Medclin) e Lucia Frittitta.

Alle 11, nell’aula magna “Giovanni Arcidiacono” del Cus Catania (Via Santa Sofia, 111), si terrà la manifestazione “Benessere, prevenzione, sostenibilità – Dialogo aperto con la Generazione Z”, un momento di confronto e di riflessione su tematiche di grande attualità, quali il benessere psicofisico, la prevenzione, la parità di genere e la sostenibilità, rivolta principalmente a studenti e studentesse dell’Università di Catania, oltre che al personale docente e tecnico amministrativo e a tutta la cittadinanza.

L’intento è quello di ribadire i valori e gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, in particolare gli Obiettivi 3 e 5 ovvero “Assicurare la salute e il benessere per tutti e tutte le età” e “Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze”. Al termine dell’incontro, nelle palestre del CUS, verranno svolte attività pratiche e lezioni open di Tecniche di autodifesa, Functional Training e Pilates Mat.

Nel pomeriggio, a partire dalle 15, infine, nei locali del plesso “Le Verginelle”(via Casa Nutrizione 36-40), si terrà il seminario “Dal codice rosa al codice rosso: percorso psicologico clinico e management sanitario della violenza contro le donne”, organizzato dalla Scuola di Specializzazione in Psicologia Clinica del dipartimento di Scienze della Formazione) in collaborazione con il Servizio di Psicologia ASPCT.

L’incontro è mirato a far conoscere le procedure di intervento di gestione psicologico clinico e management sanitario per le donne vittime di violenza. L’approccio multidisciplinare integrato vedrà coinvolti esperti in psicologia clinica, psicoterapia, psichiatria, medicina legale e medicina del lavoro.

Latest Posts

Ultim'ora