domenica 4 Dicembre 2022
13.5 C
Catania

Taormina, tutto pronto per il “Finc Comedy Festival”

correlati

si svolgerà dal 5 all’11 dicembre 2022 nel PalaCongressi

Perfino la conferenza stampa che si è tenuta nella Sala del Consiglio Comunale di Taormina é stata inondata da buonumore e leggerezza. Parte con queste premesse il “Finc Comedy Festival” il “Festival Internazionale Nouveau Clown”, organizzato dal Theatre DeGart, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, che si svolgerà dal 5 all’11 dicembre 2022 nel PalaCongressi. Un evento unico per il Sud Italia che è riconosciuto dal Ministero della Cultura per il triennio 2022/24. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti il sindaco di Taormina Mario Bolognari, l’assessore al Turismo, alle attività Produttive e allo Sport Andrea Carpita, la Presidente del Consiglio comunale Lucia Gaberscek, il Direttore Artistico Daniele Segalin e il Direttore Organizzativo Graziana Parisi.

Al Festival parteciperanno numerosi artisti tra i quali Slava Polunin, il più grande clown del mondo, Avner Eisenberg (il “Gioiello del Nilo” nell’omonimo film con Michael Douglas), il “robot” Mr. Zed (padrino della manifestazione), Monsieur David, Nicola Virdis, Bart Van Dyck alias Barto e tante nuove proposte Under 35 del panorama comico internazionale.

Nel corso dei saluti istituzionali, il sindaco Bolognari, l’assessore Carpita e la presidente del Consiglio Gaberscek hanno sottolineato la loro “soddisfazione che questo Festival si tenga a Taormina, sia per la valenza artistica sia per quella sociale, principalmente per i coinvolgimento dei ragazzi in temi importanti come l’inclusione e la lotta al bullismo”.

“Eventi di valenza internazionale come il Finc Festival – ha aggiunto l’assessore Carpita – sono importanti per la destagionalizzazione dell’offerta turistica. Un obiettivo al quale lavoriamo da sempre e che quest’anno si concretizzerà anche in altre iniziative che caratterizzeranno il Natale a Taormina”.

“Il Finc Festival – ha affermato Daniele Segalin – regalerà al pubblico un’esperienza immersiva nella bellezza e nella risata senza barriere, muta, internazionale. All’inizio era solo un’idea, un sogno, poi il sogno é diventato un progetto e il progetto é diventato realizzabile da quando ha attenuto il riconoscimento del Ministero e il Partenariato con il Comune di Taormina. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno condiviso con grande entusiasmo questo progetto”.

“Non solo una carrellata di spettacoli – ha aggiunto Graziana Parisi – ma il coinvolgimento del territorio offrendo ciò che secondo noi manca: avvicinare i nostri ragazzi alla fruizione dello spettacolo, del teatro e di tutto ciò che di positivo questo comporta. La visione di vita del clown che può influenzare i comportamenti e cambiare perfino gli atteggiamenti negativi invertendo la tendenza, purtroppo sempre più accentuata, al cattivo gusto”.

Il Festival avrà la durata di sette giorni, dal 5 all’11 dicembre, durante i quali si terranno una serie di spettacoli, gratuiti e a pagamento, e si svolgeranno laboratori, workshop, corsi, incontri con gli artisti e approfondimenti con l’arte comica e sull’importanza del concetto dell’Autoderisione. Uno degli obiettivi è il massiccio coinvolgimento delle scuole del territorio con le quali saranno affrontati temi importanti come il bullismo e l’inclusione presentando la “Filosofia dell’arte del fallimento” che è uno dei fattori identificativi di questo genere comico.

Gli artisti che parteciperanno al Festival oltre ad un importante curriculum artistico avranno una fondamentale caratteristica: lo spessore umano, qualità necessaria per potere traghettare gli spettatori in un viaggio onirico, dai grandi protagonisti della Commedia dell’Arte, del circo contemporaneo alla commedia muta, in un mondo di immaginazione senza tempo.

Latest Posts

Ultim'ora