domenica 25 Febbraio 2024
13.5 C
Catania

Polizia postale, in aumentano le truffe sul web

correlati

notevole incremento degli illeciti legati al fenomeno del falso trading online dagli 80 casi del 2022 si è passati ai 185 del 2023

Il 2023 ha visto la Polizia Postale di Catania porre in campo mirate attività volte a fronteggiare i complessi scenari legati ai crimini informatici. In relazione alle truffe sul web, nel 2023 si è riscontrato un notevole incremento degli illeciti legati al fenomeno del falso trading online dagli 80 casi del 2022 si è passati ai 185 del 2023 per un totale di oltre 4milioni di Euro di profitti illeciti), con l´aumento del numero di portali che propongono programmi speculativi, apparentemente redditizi e l´utilizzo di tecniche molto sofisticate per contattare le vittime.

L´attività investigativa, qualora la denuncia sia tempestiva, prevede l´immediata attivazione dei canali di Cooperazione Internazionale di Polizia, con la richiesta del blocco urgente delle somme versate e l´effettuazione di accertamenti sui flussi finanziari, che normalmente sono destinati all´estero.

Continua ad essere persistente la diffusione di condotte predatorie realizzate attraverso campagne di phishing (anche nelle varianti del vishing e del smishing), consumate in danno di persone fisiche, PMI e grandi società, perpetrate per il tramite di e-mail che, dietro apparenti comunicazioni di Ministeri, organizzazioni pubbliche, istituti di credito ed altri enti, consentono in realtà di acquisire i dati personali e sensibili, le password di accesso a domini riservati, utili per perpetrare reati contro il patrimonio.

Analogamente, si registra la persistente aggressività sociale delle frodi basate sulle tecniche di social engineering, con particolare riferimento al BEC fraud, facilitata anche dall´aumento delle comunicazioni commerciali a distanza e dall´uso dilagante della rete nelle transazioni commerciali. E´ di tutta evidenza come il settore del financial cybercrime sia un bacino molto remunerativo e, per questo, sempre più appetibile per organizzazioni criminali strutturate, anche estere, che sovente utilizzano gli illeciti profitti, derivanti da tali condotte delittuose per finanziare ulteriori e diversificate attività illecite.

In Sicilia Orientale, nel corso del 2023 sono state colpite numerose grandi, medie e piccole imprese, in questa ottica, al fine di prevenire attacchi alle imprese, si inquadrano i protocolli sottoscritti dal C.O.S.C. di Catania con l´associazione Sicindustria di Ragusa e con la C.N.A. di etnea.

Inoltre, nell´ambito del Financial cybercrime di rilievo nazionale è stata l´Operazione “Grandi Firme” finalizzata al contrasto della vendita online di abbigliamento ed accessori di marchi contraffatti con perquisizioni domiciliari ed informatiche nei confronti di 11 indagati per associazione per delinquere finalizzata all´introduzione nello Stato ed al commercio di prodotti con segni falsi e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita.

L´attività investigativa, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha consentito il sequestro di numerosi capi di abbigliamento ed accessori falsi riconducibili a noti brand, nonché dei dispositivi utilizzati per pubblicizzare online la merce, venduta a prezzi considerevolmente inferiori a quelli ufficiali con grave nocumento alle imprese del settore.

Latest Posts

Ultim'ora