lunedì 26 Febbraio 2024
9.2 C
Catania

Ponte sullo Stretto: Salvini, “conto di inaugurare i cantieri quest’estate”

correlati

"In tanti saranno attratti dal ponte piu' lungo, piu' innovativo e sostenibile del mondo"

“Avrò l’orgoglio, se tutto va bene, di inaugurare i cantieri nell’estate di quest’anno”. Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ospite di ‘5 minuti’, rispondendo a una domanda riguardante il Ponte sullo Stretto di Messina. “Il Ponte è una rivoluzione incredibile per Sicilia e Calabria, però secondo i dati di Open Economics tutta Italia se ne avvantaggerà e la regione che avrà più vantaggi economici sarà la Lombardia. E’ un Ponte atteso da 50 anni”.

“L’apertura dei cantieri per realizzare il Ponte sullo Stretto nel 2024 sara’ un evento mondiale. E da ogni parte del mondo, in tanti saranno attratti dal ponte piu’ lungo, piu’ innovativo e sostenibile del mondo”. Lo ha detto il ministro dei Trasporti Matteo Salvini, parlando oggi in videoconferenza al convegno sul tema “Palermo-Helsinki: il corridoio con il Ponte sullo Stretto per lo sviluppo sostenibile del Mezzogiorno d’Europa”, organizzato dall’Universita’ degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria e dall’Ordine provinciale degli Ingegneri.

“Il ponte – ha proseguito Salvini – da solo non significa nulla, sarebbe semplicemente una straordinaria opera di ingegneria. Ma resta chiaro pero’ che, per Sicilia e Calabria, oltre agli investimenti sulle reti stradali e ferroviarie, non avere il ponte sarebbe un suicidio economico ed ambientale. Non si tratta quindi solo di un’opera-ponte – ha sottolineato Salvini – perche’ ci sono anche decine di chilometri di reti stradali e ferroviarie. E il ruolo dei sindaci, al di la’ di ogni colore politico, sara’ fondamentale perche’ ciascun territorio comprenda e accompagni la realizzazione del ponte”.

Matteo Salvini, ancora, ha ringraziato “quanto ci hanno lavorato in passato e ci sta lavorando in questi mesi e questi giorni”, sostenendo che “tutti gli studi passati sul Ponte hanno certificato la riduzione di emissioni di Co2”. Per il ministro dei Trasporti, “il ponte non e’ di Salvini ma degli italiani, portera’ sviluppo e lavoro in due regioni come Calabria e Sicilia; impegnera’ importanti professionisti e consentira’ a tanti artigiani, a tanti operai – ha sostenuto ancora Salvini – di rimanere qua, perche’ affermera’ anche un diritto alla continuita’ territoriale per milioni di italiani”.

Salvini, infine, ha ricordato “le migliaia di pendolari che quotidianamente attraversano lo Stretto per motivi di studio, di lavoro, di svago, e di salute. Sara’ un acceleratore di sviluppo, che portera’ lavoro, benessere, e soprattutto speranza”. All’incontro erano presenti il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, il presidente di Reti ferroviarie italiane, Dario Lo Bosco e l’amministratore delegato della societa’ “Stretto di Messina”, Pietro Ciucci.

 

Latest Posts

Ultim'ora