martedì 23 Aprile 2024
21.5 C
Catania

Contrasto all’abusivismo commerciale, 3 commercianti abusivi sanzionati

correlati

Nell’ambito dell’operazione “Pasqua e Pasquetta sereni 2024”, il Comando Provinciale Carabinieri di Catania ha notevolmente intensificato i “servizi straordinari e coordinati a largo raggio”, anche grazie al rinforzo delle squadre della “Compagnia d’Intervento Operativo – C.I.O.” del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”, al fine di effettuare mirate azioni preventive, finalizzate a contrastare l’illegalità diffusa e aumentare la sicurezza percepita dalla cittadinanza, attraverso una presenza sul territorio efficace, costante e visibile.

In tale ambito, i Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante, supportati dai colleghi del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità e dal personale dalla Polizia Locale di Catania, sono stati impegnati in un servizio coordinato di controllo nel centro cittadino, in particolare nel quartiere San Cristoforo, volto a reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale, nell’ottica di preservare il decoro urbano dell’area e di garantire il pieno godimento degli spazi pubblici, a vantaggio di residenti e turisti.

Nel contesto operativo in questione, i militari dell’Arma hanno controllato 3 esercizi ambulanti per la vendita di dolciumi pasquali in via del Palestro, via Plebiscito e via della Concordia i cui proprietari sono stati tutti sanzionati amministrativamente per “occupazione abusiva di suolo pubblico”.

Questi ultimi, infatti, stazionavano sulla sede stradale in maniera indebita, poiché privi della prevista concessione comunale a ciò finalizzata, una condotta questa che soprattutto nel centro cittadino, causa anche il congestionamento del traffico ed intralcio alla circolazione stradale. Ai commercianti abusivi è stata pertanto comminata una multa di 173,00 € ciascuno, con il contestuale obbligo di liberare lo spazio illecitamente occupato.

Inoltre, nello specifico, nel caso del commerciante ambulante controllato in via Plebiscito, oltre all’occupazione del suolo pubblico, gli operanti hanno riscontrato gravi carenze igienico – sanitarie al gazebo sotto al quale erano esposti gli alimenti, che presentava residui di polvere ed incrostazioni, segni di una manutenzione carente e poco accurata. Per tale motivo, gli operanti hanno comminato all’esercente la maxi sanzione di 1.000 € ed hanno sequestrato la merce in esposizione, tra cui 49 uova di Pasqua di varie marche. Nel caso dell’attività commerciale controllata in via della Concordia invece, oltre all’occupazione del suolo pubblico, gli operanti hanno riscontrato la trasformazione dell’attività da itinerante a fissa, in quanto il commerciante aveva fissato al suolo il gazebo utilizzato per l’esposizione dei suoi prodotti, rendendolo in tal modo una struttura inamovibile e dunque abusiva. Pertanto, gli è stata comminata una maxi sanzione dell’importo di 1.500 € oltre al sequestro di 36 uova di Pasqua.

In totale, quindi, sono state sequestrate amministrativamente 85 uova di Pasqua, tra cui molte raffiguranti i più noti personaggi dei cartoni animati, da qui, essendo prodotti deperibili, l’idea dei Carabinieri ed Agenti della Polizia Locale di devolverle in donazione ai piccoli ospiti di una comunità alloggio per donne e bambini vittime di violenza di genere.

Nel medesimo servizio in zona Picanello, i Carabinieri si sono poi concentrati sulle verifiche del rispetto delle norme della circolazione stradale, rivolgendo la loro attenzione alle principali arterie e piazze del centro storico, disponendo una serie di pattuglie appiedate e posti di controllo. In tale frangente, i Carabinieri hanno provveduto ad identificare  una settantina di persone e a sottoporre ad accertamenti una quarantina di veicoli, con l’elevazione di 13 sanzioni amministrative per violazioni al C.d.S. (mancata copertura assicurativa, mancata revisione periodica, mancata esibizione di documenti di guida e di circolazione, guida senza patente) per un importo complessivo di 15.500,00 € e la segnalazione alla competente Autorità Amministrativa di un 18enne di San Giovanni La Punta, per detenzione di stupefacente per consumo personale, con contestuale ritiro della patente, in quanto trovato in possesso mentre era alla guida della sua macchina, di una dose di marijuana.

Latest Posts

Ultim'ora