domenica 19 Maggio 2024
22.1 C
Catania

Giarre: aggredito gioielliere con dissuasore elettrico

correlati

Il titolare del negozio di 76 anni, sarebbe stato immobilizzato con un dissuasore elettrico, picchiato e' finito in ospedale con due costole rotte

I carabinieri sono alla ricerca di due banditi che ieri sera intorno alle 19.30, hanno agredito un gioielliere di Giarre a scopo di rapina. Ma grazie al suo coraggio, è riuscito a sventarla. il Il titolare del negozio di 76 anni, sarebbe stato immobilizzato con un dissuasore elettrico, picchiato e’ finito in ospedale con due costole rotte. E’ accaduto in via Callipoli a Giarre, in una gioielleria piu’ antica del paese.

Secondo una prima ricostruzione, un uomo a volto scoperto che inizialmente si e’ presentato come cliente, improvvisamente, utilizzando un dissuasore elettrico ha colpito al collo il titolare del negozio. In un secondo momento, sarebbe poi entrato nella gioielleria un secondo malvivente con il volto coperto. I due malviventi avrebbero intimato al commerciante di gioielli di consegnare i preziosi esposti in vetrina.

Ma a quanto pare vi sarebbe stata la reazione del negoziante e la situazione e’ precipitata. Il commerciante e’ stato aggredito e colpito al volto e all’addome con calci e pugni tanto da provocagli la frattura di tre costole e del setto nasale. E’ stata una commessa a chiedere aiuto ai carabinieri e far scappare i due rapinatori che nel frattempo avevano distrutto una una vetrina. Il gioielliere Salvo D’Ambra, e’ stato soccorso dal 118 e condotto al pronto soccorso dell’ospedale di Giarre nel quale e’ rimasto, ricoverato, in osservazione.

Latest Posts

Ultim'ora