giovedì 23 Maggio 2024
21.7 C
Catania

Riposto, raccolti oltre 11mila euro al ‘Gala di Riccardo’

correlati

L’associazione ‘Officina Solidale’ ha donato la somma di 11.300 euro per la realizzazione del parco giochi in memoria del piccolo Riccardo. Questo il risultato del ‘Gala di Riccardo’, emozionante evento benefico andato in scena nei giorni scorsi nella suggestiva cornice di Palazzo Vigo, sul lungomare di Torre Archirafi a Riposto (CT). A pochi mesi dalla scomparsa del piccolo Riccardo, all’età di poco più di due anni, è ancora forte il dolore dei genitori Ines Salanitri e Marco Sorbello e dell’intera comunità, ma allo stesso tempo è vivo il desiderio di trasformare la sofferenza in energia positiva. Da qui è nata l’idea dei genitori di realizzare qualcosa di concreto per il territorio e per le famiglie, un luogo in cui tutti i bambini possano giocare in sicurezza. La serata a Palazzo Vigo, organizzata dallo chef stellato Giuseppe Raciti, dalla specialista in hotellerie Roberta Previtera e dall’associazione ‘Officina Solidale’, ha raggiunto, grazie alle generose donazioni dei partecipanti, l’obiettivo prefissato. “È andata così bene perchè tutti abbiamo partecipato con gioia ed è stato un innesto perfetto tra fornitori, chef, musicisti, amici, volontari – commenta Roberta Previtera – Il sorriso di Riccardo ha fatto sì che l’evento fosse speciale. Ringrazio in particolar modo due amici, Roy Paci e Peppe Milia, di grande umanità e generosità. Ad Ines, Marco e soprattutto a Ric!”. Un risultato reso possibile grazie anche all’infaticabile lavoro di chef di grande talento e alla partecipazione di 30 aziende locali, che hanno aderito con entusiasmo al progetto, fornendo gratuitamente supporto e risorse per l’organizzazione dell’evento. “Finalmente! Aspettavo questo evento da quando lo abbiamo pensato, tutti insieme – spiega lo chef Giuseppe Raciti – La forza dell’unione e partecipazione dei miei colleghi chef ha reso possibile tutto questo e siamo felici che i presenti abbiano trascorso una serata unica dedicata a Riccardo. Abbiamo ricevuto molti messaggi di complimenti e questo mi riempie di gioia perchè la donazione raggiunta ha un valore unico adesso. Forza Ric!”.

“La grande partecipazione a Palazzo Vigo è la conferma che l’unione fa la forza ed è sicuramente il più grande riconoscimento per l’impegno di tutti nella realizzazione di questo evento. L’intera comunità ha risposto con grande entusiasmo e partecipazione – ha detto con orgoglio Placido Laudani, presidente dell’associazione Officina Solidale – Ringrazio di cuore quanti ci hanno supportato con impegno e competenza mettendo a disposizione ogni forma di contributo a loro disposizione. Posso affermare con gioia che è stato un lavoro di squadra frutto di intesa, solidarietà e voglia di lavorare tutti insieme per lo stesso scopo. Le mani di tutti coloro che si sono offerti di sposare questo progetto hanno reso possibile la magnifica serata”. Placido Laudani ha inoltre espresso riconoscenza alle istituzioni e alle persone che, ognuna con le proprie competenze, hanno reso possibile la riuscita della raccolta fondi. “Ringrazio il Comune di Riposto, i miei soci, Roberta Previtera, lo chef stellato Giuseppe Raciti e tutti gli chef intervenuti, tutti i partner e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione e alla buona riuscita dell’evento. È stato un onore lavorare insieme con un’unica grande motivazione: il sorriso di Riccardo”, ha concluso il presidente dell’associazione Officina Solidale.

La cena, servita a 110 commensali, è stata arricchita da esibizioni musicali di altissimo livello. Il musicista e compositore Roy Paci ha incantato il pubblico con la sua voce e la sua tromba, accompagnato dal talentuoso chitarrista Peppe Milia. L’artista siciliano ha voluto essere presente donando la propria arte per questa serata di beneficienza. Marco Maria Pennisi, alla batteria, e Salvo Camera, alla chitarra, hanno impreziosito ulteriormente l’atmosfera con le loro straordinarie performance. Un menu prelibato ha deliziato i palati dei presenti e i sapori del territorio si sono fusi in un’armoniosa sinfonia gastronomica. Undici gli chef che hanno aderito all’iniziativa benefica: Piergiorgio Aleccio (Donna Carmela), Giuseppe Bellia (Pasticceria Bellia), Mario Casu (Casu Osteria Contemporanea), Enrico Maria Contarino (Docente di enogastronomia), Orazio Leotta (La Torretta del Samurai), Valeria Messina (Etna Catering), Giuseppe Raciti (Zash), Seby Sorbello (Seby Sorbello Catering), Simone Strano (I Faraglioni), Giuseppe Torrisi (Cortile Santo Spirito) e Massimiliano Vasta (Vico Astemio). Durante l’aperitivo di benvenuto, gli ospiti sono stati allietati con il “Ricordo di una pasta al forno”, con il “Trezza pork & Trezza bomb”, con una “Terra in vista”, un mare monti di ventresca di tonno e crudo di suino nero dei Nebrodi, con una “Caponata Mon Amour”, un delizioso “Nigiri di ricciola con salsa agli agrumi, menta e porro croccante”, accompagnato da Tobiko, e “Un’insalatina di grano timilia e verdure”. Il menu principale, curato dallo chef Giuseppe Raciti, Stella Michelin, ha compreso una varietà di prelibatezze. Si è iniziato con un “Crudo di gambero rosso Pomodoro, fragola e yogurt”. A seguire, un appetitoso “Il mio uovo poche croccante” con Gelsi rossi e provola dolce. Un’irresistibile “Lasagnetta di pasta alla parmigiana di mare” con pomodoro, melanzana, scampo e basilico è stata una delle portate principali. Infine, un delizioso “Branzino allo scoglio” con guazzetto di frutti di mare, patata e origano ha completato il menu. Il buffet di dolci, creato dal maestro pasticcere Giuseppe Bellia, ha fatto chiudere la serata in dolcezza.

Non soltanto cibo e musica hanno caratterizzato la serata, ma anche l’arte ha avuto il suo spazio speciale. Laura Calafiore ha realizzato un quadro che è stato donato da Eclittica di Sebastiano Previtera, aggiungendo ulteriore valore e significato all’evento. Per la riuscita dell’iniziativa, ognuno ha fatto la propria parte. Hanno aderito, tra le decine di partner, anche l’AIS Jonico-Etnea e Catania e l’Istituto Alberghiero “G. Falcone” di Giarre. Gli allievi dell’Istituto scolastico hanno aiutato nell’accoglienza dei commensali e hanno servito ai tavoli. Fondamentale è stato infine il supporto, attraverso il sindaco Davide Vasta e la giunta comunale, del Comune di Riposto, che ha dimostrato grande sensibilità mettendo a disposizione la magnifica location di Palazzo Vigo. Una serata indimenticabile, un momento di solidarietà che ha dimostrato quanto possano fare le persone quando si uniscono per una causa comune.

Latest Posts

Ultim'ora