domenica 4 Dicembre 2022
18.2 C
Catania

Baglieri, “sì ai termovalorizzatori”

correlati

con i termovalorizzatori, da ciò che non riusciamo a differenziare, possiamo recuperare energia

“Spero che la scelta di realizzare due termovalorizzatori in Sicilia sia definitiva”. A dirlo è Daniela Baglieri, assessore all’Energia della Regione Sicilia, durante il suo intervento nella rubrica “ANSA incontra”, realizzato in collaborazione con il Conai, consorzio nazionale degli imballaggi e l’Anci, l’associazione nazionale dei comuni italiani, per fare il punto sulla raccolta differenziata e sul riciclo dei rifiuti in Sicilia.

“Questa scelta – aggiunge l’assessore – dipende dal fatto che l’Europa ha dettato un obiettivo: entro il 2035 potrà andare in discarica al massimo il 10% dei rifiuti. Attualmente, in Sicilia ne portiamo circa il 50%. E’ chiaro che facendo una simulazione degli scenari futuri, non possiamo raggiungere quell’obiettivo – dice l’assessore – Ciò che stiamo cercando di fare è aumentare la raccolta differenziata, che dal 18% del 2017 è passata al 47% nel 2021.

Inoltre, con i termovalorizzatori, da ciò che non riusciamo a differenziare, possiamo recuperare energia, e di questi tempi, con il caro bollette, è chiaro che la termovalorizzazione rappresenta un modo per essere nell’ambito dell’economia circolare e, al contempo, ridurre il fabbisogno energetico delle città metropolitane. Non dimentichiamo che sono i territori che devono rappresentare nei propri piani d’ambito e individuare anche questa tipologia di impianto”, conclude Baglieri.

Latest Posts

Ultim'ora