venerdì 21 Giugno 2024
29.4 C
Catania

La Regione Siciliana scongiura l’esercizio provvisorio

correlati

Schifani: grazie a Marco Falcone, al presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Gaetano Galvagno

La Regione Siciliana, quindi, scongiura l’esercizio provvisorio. Una circostanza che non accadeva dal 2003. La Finanziaria varata dal governo Schifani contiene sgravi per le assunzioni a tempo indeterminato da parte delle imprese: cinquanta milioni di euro per le aziende che decideranno di stipulare dei contratti di assunzione a tempo indeterminato o di trasformare i contratti a termine in assunzioni definitive.

La manovra, inoltre, scrive la parola ‘fine’ sul precariato dei lavoratori Asu. Via libera, inoltre, alle norme per la forestazione e alle risorse destinate ai Comuni. Approvato anche uno stanziamento di quattro milioni di euro per sostenere le iniziative legate all’evento ‘Agrigento Capitale italiana della Cultura 2025’. Dal primo gennaio, inoltre, è tornato in vigore nell’Isola lo ‘Straccia bollo’: si tratta della cancellazione di sanzioni e interessi per coloro che intendono mettersi in regola sugli arretrati del bollo auto.

La norma resterà in vigore fino al 30 giugno 2024. Per i contribuenti in regola con la tassa automobilistica, inoltre, verrà applicato uno sconto del 10 per cento, a cui sarà possibile sommare un ulteriore 10% di riduzione del bollo per coloro che sceglieranno la domiciliazione bancaria del tributo.

“L’approvazione della legge di Stabilita’ e del Bilancio senza fare ricorso all’esercizio provvisorio, per la prima volta dopo moltissimi anni, rappresenta un grande risultato per il governo regionale che si era prefissato questo obiettivo, ma anche per il Parlamento siciliano che ne ha compreso l’urgenza e l’importanza. Rivolgo pertanto il mio ringraziamento innanzitutto all’assessore all’Economia, Marco Falcone, persona di grande competenza e lealta’ che ha lavorato con impegno e senza sosta, fin dall’insediamento, per arrivare a questo obiettivo.

Un grazie anche al presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Gaetano Galvagno, per l’opera continua di mediazione e per l’autorevolezza dimostrata nel suo ruolo. Un apprezzamento ai deputati di maggioranza per il lavoro svolto con grande senso delle istituzioni e ai partiti di opposizione per il senso di responsabilita’ dimostrato”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, commentando l’approvazione da parte dell’Ars della manovra finanziaria.

“La coalizione che sostiene il governo – prosegue Schifani – ha dato ancora una volta dimostrazione di compattezza e di solidita’. Voglio sottolineare in ogni caso che evitare l’esercizio provvisorio non era un’impuntatura mia e del mio governo, ma un’esigenza sottolineata anche dal mondo delle imprese per liberare risorse certe in tempi celeri per lo sviluppo della nostra economia. Abbiamo dato un importante segnale di efficienza ai siciliani e dimostrato una sintonia con le realta’ produttive che va portata avanti per il bene della nostra Isola. Con questa Finanziaria abbiamo dato risposte agli enti locali, alle fasce sociali piu’ deboli e varato misure per la salvaguardia del nostro territorio”.

Latest Posts

Ultim'ora