domenica 25 Febbraio 2024
12.5 C
Catania

Nuovo collegamento diretto fra Agrigento Centrale e l’aeroporto di Palermo

correlati

Salvini: "i Siciliani meritano fatti, facciamo e faremo di tutto per dimostrarci all'altezza"

Nuovo collegamento diretto fra Agrigento Centrale e l’aeroporto di Palermo attivato dal Regionale di Trenitalia (società capofila del polo Passeggeri del Gruppo FS) su richiesta della Regione Siciliana, committente del servizio. Al via da oggi, lunedì 11 dicembre, 4 nuovi servizi che uniranno tutti i giorni la città dei templi e l’aeroporto Internazionale “Falcone e Borsellino” in 2 ore e 30 circa.

La Sicilia sara’ protagonista di un piano multimiliardario che garantira’ la presenza di treni ad alta capacita’. Sono questi progetti, e realta’ come la nuova linea che inauguriamo oggi tra Agrigento e l’aeroporto di Palermo, che rendono ancora piu’ urgente il collegamento stabile tra Calabria e Sicilia che avvicinera’ l’isola all’Europa. Lo afferma il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Matteo Salvini, in un messaggio inviato in occasione della presentazione del collegamento ferroviario diretto tra Agrigento e l’aeroporto di Palermo.

“La politica, a tutti i livelli, ha il dovere della concretezza. Soprattutto in territori come la Sicilia che da tempo attendono risposte, anche e soprattutto sul fronte infrastrutture e trasporti. E’ con questa consapevolezza – sottolinea Salvini – che voglio ricordare i quattromila cantieri tra stradali e ferroviari in tutta Italia e gli investimenti senza precedenti da Sud a Nord”. Per quanto riguarda la Sicilia, Salvini ricorda “28 miliardi di euro pianificati per strade e autostrade in Sicilia e in Calabria, 47 miliardi in totale per le reti ferroviarie. In Sicilia sono previsti investimenti per circa 15 miliardi di euro, con particolare attenzione alle strade statali di collegamento, alle tangenziali di Palermo, Agrigento e Catania e ai lavori dell’autostrada Siracusa – Gela.

Per la rete ferroviaria, sono programmati investimenti per 13 miliardi”. “Siamo determinati a utilizzare tutte le risorse, anche europee, pur di recuperare decenni di immobilismo. Inaugurazioni come quella di oggi sono la migliore risposta alle richieste dei cittadini. I Siciliani meritano fatti: facciamo e faremo di tutto per dimostrarci all’altezza”, conclude il ministro.

Latest Posts

Ultim'ora