lunedì 26 Febbraio 2024
9.2 C
Catania

Rapina ex fidanzata e fugge in auto,arrestato

correlati

Un uomo è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Caltanissetta con l’accusa di avere rapinato l’ex fidanzata. La vicenda, particolarmente movimentata, risale ad alcuni giorni fa, ed è stata resa nota solo dopo la convalida del fermo da parte del Gip che ha disposto la custodia cautelare in carcere.

A dare l’allarme il 2 dicembre scorso è stata la vittima della rapina, rifugiatasi in un negozio del centro di Caltanissetta per chiedere aiuto. La donna, accompagnata in Questura, riferiva agli investigatori della Squadra Mobile che dopo una banale discussione in auto con l’ex fidanzato, quest’ultimo le avrebbe puntato un coltello intimandole di fermarsi, costringendola ad uscire con la forza, per impossessarsi della vettura dove c’era la borsa contenente soldi, documenti e il cellulare.

Le indagini, coordinate dalla Procura, hanno consentito alla polizia di individuare l’auto a Catania ma il ricercato non si è fermato all’alt e ha cominciato una folle corsa percorrendo diversi chilometri e danneggiando diverse auto in sosta. Durante la fuga ha speronato per ben due volte la volante della Polizia riuscendo a danneggiarla e ad allontanarsi facendo perdere le proprie tracce. Gli uomini della Squadra Mobile di Caltanissetta, a 24 ore di distanza, sono riusciti tuttavia ad individuare il fuggitivo nella sua casa di Caltanissetta. Durante le concitate fasi di controllo dell’abitazione, l’indagato, in seguito a un malore, veniva accompagnato in ospedale.

Gli agenti riuscivano frattanto a trovare la chiave dell’auto della donna e subito dopo veniva effettuato il controllo del veicolo parcheggiato a poca distanza. All’interno è stato trovato il coltello, probabilmente usato per minacciare l’ex fidanzata, e parte degli oggetti personali della vittima. Considerati i gravi indizi di reato raccolti dalla Polizia di Stato, la Procura della Repubblica ha disposto il fermo dell’indiziato, eseguito presso l’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta dove l’indagato è tuttora ricoverato, poi convalidato dal Gip.

Latest Posts

Ultim'ora