domenica 4 Dicembre 2022
13.5 C
Catania

Tumore al seno: Razza, “tra i primi ad approvare la rete delle “breast unit”

correlati

"da noi ci sono professionalità di indiscusso valore e grande umanità"

L’Assessorato della Salute della Regione Siciliana, come ogni anno, ha promosso una campagna di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno.

L’assessore alla Salute Ruggero Razza, nel suo profilo facebook pubblica un ricordo personale, al fine di convincere più persone a sottoporsi allo screening: “molti anni fa, circa una ventina, – scrive Razza – mia mamma ricevette dall’Asp l’invito a presentarsi per la mammografia. Come d’istinto, decise di andare. Fu una doccia gelata, perché l’esito positivo ci fece piombare in una paura enorme. Oggi possiamo parlarne perché l’intervento fu tempestivo e le procedure seguite aderenti alle linee guida internazionali”.

“Anche per questo in Sicilia tra i primi atti abbiamo approvato la rete delle “breast unit”, – scrive Razza – le unità multidisciplinari che si occupano di fornire cura e assistenza a chi affronta un tumore al seno, e tra gli ultimi ho adottato il decreto sulla rete oncologica regionale. Prevenzione e cura sono momenti inscindibili. Per salvare vite. E da noi ci sono professionalità di indiscusso valore e grande umanità”.

La prevenzione è la scelta migliore per contrastare l’insorgenza di questa patologa. Più in generale, la prevenzione del cancro al seno deve riguardare una maggiore consapevolezza anche negli uomini, considerato che in Italia si registrano 500 casi l’anno.

La Regione siciliana, in coerenza con quanto previsto dal sistema sanitario nazionale, attraverso l’attività capillare delle aziende sanitarie provinciali, tra le altre iniziative, offre alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni l’opportunità di effettuare gratuitamente uno screening oncologico della mammella nei presidi sanitari del territorio.

La mortalità per tumore del seno è diminuita di quasi il 30% in 23 anni, dal 1989 al 2012, ed oggi ben 693mila donne vivono grazie a diagnosi precoce e nuove terapie.

Per l’Asp di Catania, chiamando al numero verde 800.894.007, sarà possibile prenotare una mammografia di screening presso uno degli 11 gli ambulatori provinciali: Ospedale di Biancavilla, Ospedale di Caltagirone, Ospedale di Militello, Ospedale di Paternò, PTA San Giorgio (Catania), PTA San Luigi (Catania), PTA di Acireale, PTA di Pedara, Ambulatorio di Bronte, Ambulatorio di Giarre, Ambulatorio di Vizzini.

Le date di apertura di ciascun ambulatorio sono pubblicate sul sito screening.aspct.it.

Latest Posts

Ultim'ora