martedì 23 Aprile 2024
21.5 C
Catania

Amministrative: Falcone chiama a raccolta gli alleati

correlati

per le elezioni, “Pari dignità o armonia a rischio”

“Nei rapporti fra alleati del centrodestra, da sempre, vige un principio di rispetto reciproco e di pari dignità fra forze politiche da cui non è possibile deviare. A meno di non voler mettere a repentaglio l’unità della coalizione che però, per noi di Forza Italia è un valore irrinunciabile, come ci ha insegnato Silvio Berlusconi. Sulle Comunali a Motta Sant’Anastasia potremmo anche mettere in discussione Capuana purché in tutti gli altri centri al voto nel Catanese, a partire da Aci Castello, anche gli alleati facciano lo stesso”. Così Marco Falcone, coordinatore provinciale di Forza Italia a Catania, replicando alla presa di posizione della Lega sulle prossime Comunali a Motta Sant’Anastasia, nel Catanese.

Falcone prosegue: “Azzeriamo tutto e avviamo con lealtà un reale tavolo provinciale del centrodestra, senza guardare alle rendite di posizione, ma puntando sulle proposte politiche e sull’armonia di coalizione. Le regole devono valere sempre, a tutela di equità e rispetto fra alleati, non solamente quando piacciono a qualcuno”.

Il sostegno di Forza Italia a Capuana
Forza Italia Catania, dunque, sceglie di sostenere la candidatura a sindaco di Daniele Capuana. Lo rende noto il coordinamento provinciale azzurro. “Le principali esigenze del Comune catanese, dalla viabilità allo sviluppo economico al riordino dei conti e al funzionamento della macchina amministrativa – dichiara il coordinatore di Forza Italia per la provincia di Catania, Marco Falcone – richiedono impegno, competenza e attaccamento alla comunità. Sono caratteristiche che abbiamo rintracciato nel progetto di Capuana e nelle proposte elaborate in questi mesi, a cura di un raggruppamento civico che sta raccogliendo sempre maggiori adesioni. Siamo pronti a dare il nostro contributo, nell’interesse di Motta Sant’Anastasia e dei mottesi”, conclude Falcone.

Sudano “Fuga in avanti”
Ma si è aperta una schermaglia nel centrodestra, tra Lega e Forza Italia, per il rinnovo del Comune di Sant’Anastasia, al voto nella prossima tornata di amministrative in Sicilia. Ad innescarlo è il coordinamento provinciale di Fi che ha annunciato la candidatura a sindaco di Daniele Capuana.

Per Valeria Sudano, commissario provinciale della Lega si tratta di una “Fuga in avanti”. E prosegue: “Trovo quantomeno irrituale apprendere a mezzo stampa che un partito della coalizione di centrodestra annunci, senza avere consultato gli alleati, una candidatura a sindaco nel comune di Motta Sant’Anastasia”.

“In un centro, per altro, già da due mandati bene amministrato dall’onorevole della Lega Anastasio Carrà, sindaco competente e guida sicura per la sua comunità – aggiunge Sudano – . I mottesi sono consapevoli del buon governo di questi anni e di certo non faranno mancare il loro sostegno a chi ha cambiato in meglio il volto di un’intera città”. Per Sudano “la fuga in avanti di Marco Falcone, molto bravo a predicare l’unità del centrodestra agendo in solitaria, invece, dimostra un analfabetismo politico e un disprezzo per l’abc delle regole che non possiamo ignorare”.

Ma dopo Valeria Sudano aggiunge controreplicando “Prima una fuga in avanti, poi una repentina marcia indietro. Infine, velate accuse di convenienza politica. Che dire? Oggi il coordinatore etneo di Forza Italia esprime poche idee, ma confuse. O più semplicemente tenta goffamente di riparare ai suoi macroscopici errori”.

“Ben venga il tavolo del centrodestra sulle prossime amministrative, prendiamo atto che Falcone mette in discussione la candidatura di Capuana al Comune di Motta Sant’Anastasia e che le scelte saranno il frutto di un confronto con l’intera coalizione e all’insegna di quel reciproco rispetto a cui il coordinatore etneo di Forza Italia fa tardivamente riferimento”, conclude Sudano.

Latest Posts

Ultim'ora