domenica 26 Maggio 2024
15.4 C
Catania

Europee 2024: Lega in Sicilia, con Tardino capolista e Bonafede in quota Udc

correlati

Tra i sei candidati siciliani, ai quali si aggiungeranno due sardi, c'e' un volto nuovo, in quota Udc

“Ringrazio tutto il partito, gli assessori regionali che hanno lavorato tanto e, soprattutto, un amico che ha fatto un pit stop, Luca Sammartino, al quale va il nostro applauso. Spero che possa uscire da questa vicenda in maniera veloce”.

Lo ha detto il commissario della Lega in Sicilia, Claudio Durigon, sottosegretario al Lavoro, in riferimento al deputato della lega sospeso dai pubblici uffici per un anno per corruzione aggravata. L’esponente della Lega stamane ha presentato a Palermo la lista del Carroccio per il collegio Isole alle Europee.

“Se mi chiedete se in questo momento c’è qualcosa di strano nel rapporto magistratura-politica, posso dire che è la prima volta che vedo una forza così importante di azioni a pochi mesi dalle elezioni. E’ un momento particolare che dobbiamo sicuramente vagliare”. Così il commissario della Lega in Sicilia Claudio Durigon a margine della presentazione, a Palermo, della lista per il collegio Isole alle Europee. “Io sono garantista per natura – aggiunge – in Italia abbiamo visto cose, da Bari a Torino, e non ho ecceduto in dichiarazioni. Credo che Sammartino saprà spiegare come sono andate le cose e sono molto fiducioso ed è importante sottolineare che qui non parliamo di mafia”.

Tra i sei candidati siciliani, ai quali si aggiungeranno due sardi, c’e’ un volto nuovo, quello di Ester Bonafede che in quota Udc, grazie a un accordo elettorale, entra a far parte della squadra della Lega. A guidare la lista sara’ l’europarlamentare uscente Annalisa Tardino. Ci sono anche il deputato europeo uscente, Raffaele Stancanelli, l’assessore regionale all’istruzione Mimmo Turano, il senatore messinese Nino Germana’ e Francesca Reitano.

“La lista della lega in Sicilia è forte e credo che supereremo il risultato delle famose politiche. Il post Salvini non esiste proprio. Non scherziamo. Matteo è la definizione di quello che è il progetto Lega. Puntiamo anche noi al 10% in questa partita. Vediamo come ravvivare il partito ma Salvini non si tocca, è il nostro segretario. Io nasco politicamente nel 2017 con un progetto, con un sogno e quel sogno si chiamava, e si chiama ancora oggi, Matteo Salvini”, ha detto il commissario della Lega in Sicilia Claudio Durigon.

“L’accordo con Cuffaro non c’e’ mai stato”. E’ netto il commissario della Lega in Sicilia Claudio Durigon, oggi a Palermo per presentare la lista in Sicilia per le prossime elezioni europee, rispetto ad alcune indiscrezioni riguardo a una possibile alleanza con Cuffaro. “Le nostre liste erano gia’ definite da tempo – ha ribadito – Cuffaro parla con tanti partiti, ma un accordo non c’e’ mai stato”, ha aggiunto.

Latest Posts

Ultim'ora