mercoledì 12 Giugno 2024
25.5 C
Catania

Lega ed Mpa incontrano Schifani, “determinanti per linea politica del Governo Regionale”

correlati

Mpa e Lega insieme costituiscono uno dei tre poli della coalizione con il 13,6% dei voti raccolti alle Regionali dello scorso anno.

Si è svolto stamani a Palazzo d’Orleans un incontro tra i vertici di Lega-Prima l’Italia ed Mpa con il presidente della Regione Renato Schifani. Al vertice erano presenti i segretari regionali delle due formazioni politiche Annalisa Tardino e Roberto Di Mauro, assieme al fondatore Mpa Raffaele Lombardo e al capogruppo della Lega Marianna Caronia .

“Abbiamo fatto il punto sulla situazione politica regionale – afferma Annalisa Tardino della Lega -, rappresentando il fatto che Mpa e Lega insieme costituiscono uno dei tre poli della coalizione con il 13,6% dei voti raccolti alle Regionali dello scorso anno”. Questa novità politica e il patto sottoscritto dalle due formazioni – afferma Roberto Di Mauro del Mpa – meritano una considerazione diversa anche rispetto alla linea politica e programmatica del governo regionale, sia rispetto alle decisioni sulla governance in vari ambiti dell’amministrazione pubblica regionale, affinché si possano assicurare alla Sicilia le migliori professionalità in grado di dare risposte efficaci ai cittadini”.

“Da Mpa e Lega si sottolinea che c’è convergenza con il presidente Schifani sull’accelerazione della spesa dei fondi comunitari e sul raccordo con le istituzioni europee e nazionali. “E stato fatto un focus sulla reintroduzione dell’elezione diretta nelle province e nelle città metropolitane – aggiungono la segretaria regionale della Lega Annalisa Tardino e Roberto Di Mauro del Mpa – riscontrando che i nostri partiti e Forza Italia spingono per questa scelta che riteniamo ineludibile. Questi enti intermedi devono essere rilanciati dando loro competenze nuove in ambito territoriale. Abbiamo apprezzato la disponibilità del presidente Renato Schifani – concludono Tardino e Di Mauro – su tutti i punti trattati e siamo certi che avrà la capacità di accoglierle e di fare sintesi con gli alleati”.

Latest Posts

Ultim'ora