28 C
Catania
mercoledì 6 Luglio 2022

Per gli exit poll Lagalla tra il 43 e il 47 per cento.

Franco Miceli viene dato in una forbice tra il 27 e il 31 per cento

Per gli exit poll del consorzio Opinio Italia per la Rai, Roberto Lagalla sarebbe il vincitore delle amministrative a Palermo, conquistando Palazzo delle Aquile già al primo turno: la forchetta assegnata al candidato sindaco del centrodestra, alla chiusura dei seggi, è tra il 43 e il 47 per cento.

Con questi numeri, in base alla legge elettorale regionale che assegna subito la vittoria a chi supera il 40 per cento delle preferenze, l’ex Rettore di Palermo sarebbe il nuovo sindaco della quinta città d’Italia. Il centrodestra conquisterebbe dunque la città dopo il regno incontrastato per quarant’anni, anche se in più fasi, di Leoluca Orlando. Il distacco del candidato dell’area progressista sarebbe notevole, ben 16 punti: Franco Miceli viene dato in una forbice tra il 27 e il 31 per cento.

Il centrosinistra, così, perderebbe il governo di Palermo nonostante una campagna elettorale dai toni molto accesi. Terza piazza per Fabrizio Ferrandelli, sostenuto da quattro liste, tra cui quelle di Azione di Calenda e +Europa: tra il 14 e il 18 per cento. Molto distanti gli altri tre candidati: Rita Barbera, sostenuta anche da Potere al Popolo; l’eurodeputata ex leghista Francesca Donato e l’indipendentista dei ‘Siciliani Liberi’, Ciro Lomonte. Le urne sono state chiuse alle 23. Oggi alle ore 14 lo spoglio delle schede.

Secondo i dati forniti dalla Regione Siciliana, nell’Isola – dove ieri si è votato in 120 Comuni – su 1.534.427 aventi diritto hanno votato in 425.236. Sono questi i dati aggiornati alla chiusura dei seggi, cioè alle 23 di ieri. L’affluenza si è attestata attorno al 27,71%.

Latest Posts

spot_img

Ultim'ora