domenica 19 Maggio 2024
22.1 C
Catania

Razza: “Trantino ha l’autorevolezza per non fare sentire escluso nessuno”

correlati

"In Sicilia bisogna depurarsi dalle tossine. Ho trovato questa consapevolezza in Raffaele Lombardo"

“Trantino è stato assessore nella giunta Pogliese, conosce il Comune e ha l’autorevolezza per non fare sentire escluso nessuno”, lo ha detto l’ex assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, in una intervista rilasciata a ‘Repubblica’ rispondendo alla domanda, sul perché il centrodestra ha scelto il candidato sindaco Catania, Enrico Trantino. Perché non lei? “Io più degli altri, – ha detto Razza – “sono stato io a chiedergli di impegnarsi come assessore e, nel momento per me più difficile, quello dell’inchiesta, ho avuto Enrico accanto”.

Poi su quello detto da Schifani, dove si è parlato di candidati unitari e non divisivi? Si riferiva a lei?:  “In Sicilia bisogna depurarsi dalle tossine. Ho trovato questa consapevolezza in Raffaele Lombardo, mi piacerebbe che fosse il presidente Schifani, con l’autorevolezza di chi è stato la seconda carica dello Stato, a dire che nel centrodestra la parola “divisivo” è abolita, perché governare insieme vuol dire condividere valori comuni”.

Parlando poi di Politica Regionale: ”Concentrarsi sulla nuova programmazione per sostenere l’idea di ‘Mediterraneo allargato’ tanto cara al premier Meloni, che ha lanciato il piano Mattei: è uno modo per rilanciare il valore dell’Autonomia. Aprirei anche una riflessione sulla riforma dello Statuto per attualizzarlo al nuovo assetto costituzionale. Fdi deve presidiare la politica di questo governo, con lealtà ma con impulso”.

“Penso che l’autonomia energetica e quella alimentare – ha proseguito Razza – sono due capisaldi della centralità geopolitica della Sicilia. Il covid e la crisi ucraina hanno messo in relazione due concetti: sovranità e autonomia. Per la Sicilia è un’occasione da cogliere”.

Poi su come sta operando la giunta Schifani:  “Molto bene –  ha detto Razza – e può contare sul governo nazionale per raggiungere importanti risultati, oltre che sul presidente dell’Ars, Gaetano Galvagno, che si muove con terzietà, evitando sgambetti in Parlamento”.

 

 

Latest Posts

Ultim'ora