domenica 4 Dicembre 2022
13.5 C
Catania

Renato Schifani verso la presidenza della Regione

correlati

Micciché: "il voto disgiunto forse c'è stato al contrario"

Secondo la terza proiezione di Opinio Italia per la Rai, Renato Schifani, candidato presidente della Regione del centrodestra, è in testa con il 42%. Secondo è Cateno De Luca, di Sicilia Vera, con il 22,6%. Seguono l’eurodeputata del Pd Caterina Chinnici, candidata del centrosinistra, col 17%, e Nuccio Di Paola, del M5s, con il 16,1%. I dati si riferiscono a un campione del 43%.

“Il voto disgiunto forse c’è stato al contrario. Abbiamo passato un mese di strazio, tra accuse di tutti i tipi, sospette e zizzanie, invece come vedete non esiste nessun voto disgiunto. Qualche voto disgiunto è assolutamente fisiologico e comunque Renato Schifani è già sopra il 40%, quindi abbiamo il presidente della Regione nuovo. Questo è sicuro. Sono contento che sia una persona palermitana e di Forza Italia”.

“Per me, che rappresento Forza Italia da trent’anni e sono palermitano, è una grande soddisfazione. Sono veramente felice”. Così il coordinatore di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Micciché parlando con i giornalisti alla sala stampa allestita per il candidato alla presidenza della Regione in Sicilia del centrodestra, Renato Schifani, all’Hotel delle Palme di Palermo.

“De Luca secondo? Io avevo già detto che dovevamo stare attenti a non sottovalutare questo fenomeno. Io non l’ho sottovalutato, anzi, l’ho sempre considerato che una vera potenzialità e l’ho sempre trattato per quello che è: non come una rottura di scatole, ma una forza politica che oggi non so se alla fine rappresenterà il 20% o il 25% dei siciliani, quindi certamente una cifra importante”, ha detto Gianfranco Micciché parlando con i giornalisti.

Sono intanto settanta i deputati che andranno all’Ars: 62 col sistema proporzionale puro e soglia di sbarramento al 5% a livello regionale (16 Palermo, 13 Catania, 8 a Messina, 6 Agrigento, 5 Siracusa e Trapani, 4 Ragusa, 3 Caltanissetta e 2 Enna); 1 seggio presidente eletto e 1 al secondo; 6 seggi al “listino” del presidente come premio di maggioranza.

Latest Posts

Ultim'ora